Archivi categoria : legale

CONTRATTI A CANONE CONCORDATO: RISPARMI FISCALI SU IMU E CEDOLARE SECCA

Rinnovato l'accordo territoriale per l' Area Metropolitana Bolognese La congruità del canone dovrà essere asseverata dall'associazione dei proprietari e da quella degli inquilini   Rinnovato l’Accordo Territoriale per i Comuni dell' Area Metropolitana Bolognese relativo ai contratti di locazione a canone concordato previsti dalla Legge 9 dicembre 1998 n. 431. L’ Accordo tra Associazioni dei…
Per saperne di più

NUOVI CANONI CONCORDATI, MA ATTENZIONE A REDIGERLI CORRETTAMENTE!

Le agevolazioni fiscali (IRPEF ridotta, cedolare secca ridotta e IMU ridotta) sono subordinate alla corretta redazione. La nostra associazione, quale firmataria dell’Accordo, è abilitata a dare assistenza. Rinnovato nella Città Metropolitana di Bologna l’Accordo Territoriale relativo ai contratti di locazione a canone concordato, in attuazione della Legge 9 dicembre 1998 n. 431. Si tratta di…
Per saperne di più

LA PRESSIONE FISCALE SULLA CASA

Siamo in una stagione politica complessa, aggravata dalla perdurante crisi economica, di cui non si intravvedono chiaramente sintomi di ripresa. I consumi stentano, lo scenario europeo genera incertezze, e la pressione fiscale non rallenta, anzi nei confronti dei proprietari immobiliari si paventano aggravi che verranno, forse, procrastinati solo in virtù delle prossime elezioni. E, devo…
Per saperne di più

LA CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA CONDOMINIALE

L'avviso di convocazione dell'assemblea condominiale deve essere comunicato ai condomini almeno cinque giorni prima della data di prima convocazione (e non di seconda). La mancata conoscenza di tale data, da parte dell’avente diritto, entro il termine di legge sopra citato, costituisce motivo di invalidità delle delibere assembleari. Le delibere condominiali con vizi attinenti il procedimento…
Per saperne di più

IMMISSIONI RUMOROSE INTOLLERABILI

Le immissioni vietate, che, in quanto tali, devono cessare, sono quelle che superano la “normale tollerabilità”. Il disposto normativo di riferimento è quello di cui all’art. 844 c.c., che prevede che “Il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni…
Per saperne di più

FORMULA “HELP TO BUY” PER FAVORIRE LE COMPRAVENDITE IMMOBILIARI

Negli ultimi tempi, a fianco dell'usuale formula di compravendita immobiliare mediante accensione di un mutuo da parte dell'acquirente e passaggio di proprietà al rogito, sono proliferate altre e variegate soluzioni alternative, per la maggior parte di derivazione anglosassone, che consentono al compratore di frazionare nel tempo la spesa dell'investimento e di godere subito dell'immobile. Si…
Per saperne di più

I VIZI COSTRUTTIVI IN UN IMMOBILE DI NUOVA COSTRUZIONE

Chi può agire L’azione in questione è regolata dall’art. 1669 c.c. ed afferisce i casi in cui vengano riscontrati gravi vizi costruttivi in immobili di nuova edificazione (o integrale ristrutturazione). La su citata norma conferisce al committente il diritto di azione per il risarcimento del danno nei confronti dell’appaltatore. Nonostante tale norma sia inserita nel…
Per saperne di più

CONTRATTO DI LOCAZIONE IN CASO DI SEPARAZIONE O DIVORZIO

Novità introdotte, con riferimento alla cessazione della convivenza, dalla Legge n° 76/2016, cosiddetta Legge Cirinnà Per capire cosa accade, qualora il contratto di locazione sia intestato ad uno solo dei due coniugi e, in caso di separazione, anche dei conviventi, la casa viene assegnata al coniuge non firmatario del contratto. Bisogna fare riferimento all’articolo 6…
Per saperne di più