Archivi categoria : legale

GLI ORIENTAMENTI DEI GIUDICI Settembre 2013

1)LOCAZIONE E DANNI ALL’IMMOBILE: Se l’immobile locato presenta gravi danni la proprietà può legittimamente rifiutarne la consegna ed ottenere il pagamento del canone da parte del conduttore fino a quando quest’ultimo non abbia pagato i danni? Cassazione Civile, Sez. III, sentenza 24/05/2013 n. 12977 La Cassazione con la pronuncia in esame ha fornito risposta positiva…
Per saperne di più

La riforma del Condominio e le nuove maggioranze assembleari

La Legge 11/12/2012 n. 220, pubblicata sulla G.U. n. 293 del 17/12/2012, ha modificato l’assetto dell’Istituto Condominiale, nella veste confezionata dal legislatore del 1942. La citata novella denota, ovviamente, luci ed ombre che rispettivamente si possono sintetizzare, le une, nella richiesta di una maggiore professionalità, trasparenza e responsabilità dell’amministratore, e, le altre, in una superficialità…
Per saperne di più

IL NUOVO CONDOMINIO

In data 17/12/2012 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 la Legge 220 del 11/12/2012 “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici”, la cosiddetta riforma del condominio, pubblicizzata dai telegiornali e da molte testate giornalistiche come la riforma che non permette di proibire di tenere cani e gatti negli appartamenti e come la normativa…
Per saperne di più

LA RIFORMA DEL CONDOMINIO: LE NOVITA’

La norme del codice civile in materia di condominio sono rimaste invariate per 70 anni. In questi lunghi anni il mondo, il vivere civile, sono cambiati ed hanno subito profonde modificazioni. La giurisprudenza si è più volte pronunciata sopperendo le carenze normative. Oggi la riforma del condominio di recente pubblicazione ( legge n. 220 del…
Per saperne di più

Diritto di recesso nei contratti di mediazione immobiliare

Ci occupiamo, in questo articolo, del contratto di mediazione in una vendita immobiliare, con particolare riferimento al diritto di recesso riconosciuto in favore del cliente. In altri termini ci chiediamo se, ed in che misura, sia applicabile la disciplina del Codice del Consumo a quel particolare tipo di mediazione nel quale la raccolta del relativo…
Per saperne di più

Cessazione della convivenza e comune abitazione

Il convivente non può essere estromesso dall'abitazione, anche se non (o non più) di sua proprietà, senza congruo preavviso. L'evoluzione della famiglia italiana, e la scelta, sempre più frequente rispetto al passato, di molte coppie di non sugellare la loro unione con un vincolo matrimoniale, ma di instaurare, invece, una convivenza stabile e continuativa, cosiddetta…
Per saperne di più